venerdì 4 marzo 2011

Barzellette per Carnevale


Al maneggio

In un maneggio a pagamento, un signore sta cavalcando da parecchie ore, quando lo stalliere gli dice:
- Non si sente ancora stanco?

- Sono stanchissimo – risponde il signore, - ma il proprietario del maneggio
 mi deve dei soldi e questo è l’unico modo per essere rimborsato.

Code negli uffici
Un signore, dopo aver fatto una lunga coda allo sportello dell’ufficio postale,
sbotta con l’impiegato:
- E’ una vergogna: sono in quest’ufficio da tre quarti d’ora!
- E cosa dovrei dire io che sto qua da vent’anni? - risponde l’impiegato, sospirando.

Tra ragazze
- Sai, il mio nuovo fidanzato è un tipo ‘’underground’’…
- Davvero? E’ un artista?
- No, guida un treno della metropolitana!


Lessico saccente
Due signore, che hanno l’aria di saperne più di tutti i medici messi insieme,
parlano nella sala d’attesa del dottore.
- A me deve solo vedere le analisi. Avevo la glicerina un po’ alta…
- Io invece devo tenere d’occhio il polistirolo…

Tra amici
- Io mi ricordo sempre quand’è il compleanno di mia moglie.

- Davvero?
- Sì, cade esattamente il giorno dopo di quando lei me lo ricorda!

4 commenti:

Pietro ha detto...

Mi riconosco nell'ultima barzelletta! Mi ricordo sempre dopo dei compleanni od onomastici.
Ciao, Pietro

Ambra dB ha detto...

Divertentissime. Qualcuna, come l'ultima ad esempio, un po' feroce.:-)

Stefano ha detto...

Ciao Ambra
L'ultima barzelletta è un pò ''feroce'', ma nella realtà può capitare a qualcuno. Grazie e
a presto, Stefano

Stefano ha detto...

Caro Pietro
Sei onesto a confessarlo. Qualche volta può succedere. Ciao, Stefano