mercoledì 8 aprile 2009

Golf - Riflessione di un dilettante

Il gioco del golf è uno sport fantastico! L'ho scoperto da pochissimi anni.
Si pratica all'aria aperta su prati verdi ben curati e circondati da una ricca vegetazione, in luoghi protetti dal caos della città. Non solo educa al rispetto della natura, ma sviluppa le capacità fisiche e mentali di chi lo pratica.
Il golf può essere un valido test per il proprio corpo e per il carattere. Ho notato che per riuscire a tirare la palla ad oltre 200 metri e farla volare ad una velocità di circa 150 km/h, c'è bisogno di un costante allenamento nei campi pratica, di una muscolatura flessibile e di una gran capacità di concentrazione.
Sfatando quindi un luogo comune che caratterizza soprattutto il pensiero di coloro che lo considerano d'elite, il golf è uno sport per tutti, che ha il vantaggio di poter essere praticato anche fino a 90 anni. Conosco tanti ultra ottantenni che continuano a giocare e camminare sui campi, portandosi da soli la sacca, senza il 'caddie' o i 'trolleys', senza enormi sforzi.
Il golf è il compagno ideale per tutta la vita, fa socializzare e dà la possibilità di conoscere nuovi amici. (oltre 60 milioni sono i giocatori di golf nel mondo).
C'è da ricordare inoltre che le quote associative dei tantissimi Golf Club Italiani sono alla portata di tutti, e non é necessario, come nel passato, acquistare parte delle azioni. Consiglio di prendere qualche lezione dai Maestri per l'impostazione, frequentare il Circolo che si è scelto, sostenere gli esami delle Regole e dell'Etichetta, fino al raggiungimento del 'vantaggio di colpi’ sul campo, in altre parole, il così detto 'Handicap'.

Forse conviene provare, parola di un neofito e dilettante!

Nessun commento: