sabato 4 aprile 2009

I Cannoli Siciliani

I dolci tipici di Carnevale, in ogni Regione d’Italia, sono le chiacchiere, le bugie, le frappe, i tortelli, gli struffoli o altri, fatte di pasta fritta o cotte al forno, spolverizzate di zucchero a velo o coperte anche di miele. Con la sola eccezione della Sicilia.
Alcuni secoli fa per questa festa, sono nati i Cannoli che poi, col passare del tempo, sono diventati dolci di tutti i giorni e che si trovano ormai in tutte le pasticcerie.Si racconta che le vecchie e brave massaie siciliane, quando erano invitate assieme alla famiglia dagli amici o parenti, per tradizione e cortesia, preparavano in casa 12 cannoli, perché presentarsi con quelli di pasticceria era considerata una cosa disdicevole.
Da un’antica ricetta riporto un modo molto semplice e facile per prepararli (per 6 persone).L’ingrediente principe come si sa è la ricotta, possibilmente di pecora (non facile da trovare).

Per le Cialde, (consiglio di cercarle già pronte negli Ipermercati) gli ingredienti sono:150g.di farina 00, zucchero, cacao, caffè, marsala, brandy, sale, strutto, uova, olio.Procedimento: Setacciate la farina con un cucchiaio di zucchero. Impastatela con un albume, un cucchiaio di cacao, uno di caffè, uno di marsala, uno di brandy, un pizzico di sale e un cucchiaio di strutto, fino ad ottenere un composto sodo. Fate riposare per 2 ore e poi stendete una sfoglia di 3 mm. Ritagliate dei dischi di 10 cm. di diametro e avvolgeteli intorno ai cannelli (stampi) unti d’olio, sigillando il punto d’unione con albume sbattuto. Friggeteli in abbondante olio di semi, scolateli, fateli raffreddare e sfilate gli stampi.

Per il Ripieno, gli ingredienti sono: 250g di ricotta, 125g di zucchero, 20g di cioccolato amaro, 10g d’arancia o cedro canditi, cannella, ciliegine candite o pistacchi tritati. Procedimento: Setacciate la ricotta e aggiungete zucchero, arancia e cedro canditi, cannella, cioccolato amaro spezzettato, e poi mettete tutto in frigo. Farcite le cialde all’ultimo momento quando dovrete servire, con una tasca da pasticciere con bocchetta di plastica o con un cucchiaino.

All’estremità, mettete le ciliegine o i pistacchi tritati e cospargete le cialde con zucchero a velo.

Il vino che consiglio per i cannoli è il Marsala Vecchio o il Moscato Passito di Pantelleria.

Facile, no? A Carnevale, quindi, provate a fare i cannoli! Poi, se decidete di portali agli amici o parenti, raccomando che siano Dodici, (numero magico), né uno di più né uno di meno, per stupirli con effetti speciali!

1 commento:

Roberta ha detto...

Grazie per il consiglio visto che li adoro ma sn sicura che nn c riuscirò mai!
Meglio che vada in pasticceria!
Il tuo blog è davvero interessante!