giovedì 10 dicembre 2009

Mercatini di Natale del Trentino

Come tutti gli anni, per tradizione, durante il ponte di Sant'Ambrogio, vado in Trentino a visitare gli antichi Mercatini Natalizi. Ormai in quasi tutte le città vengono allestiti, ma quelli trentini hanno un'atmosfera particolare.

Anche se la Borsa crolla, la crisi avanza ed il potere d’acquisto cala, noi Italiani non rinunciamo al piacere di mettere sotto l’albero pacchi e doni che rallegrano il Natale, senza spendere molto.
Così, come tantissime famiglie, sono andato prima a Trento e poi ad Arco, per visitare i famosi mercatini Asburgici.
Queste manifestazioni servono per far scoprire la più autentica cultura popolare trentina, sulle orme della nobile tradizione tirolese.
Quando si parla del Trentino, nell'immaginario collettivo, si pensa subito alle montagne ed allo sci. Invece i Mercatini, che sono anche momenti di festa in questa regione di confine, ti fanno respirare le antiche tradizioni del Natale alpino, fatto di sapori, luci e colori.

In un'atmosfera magica, le fiabesche casette di legno ospitano il meglio della produzione dell'artigianato locale ed offrono la possibilità di trovare idee regalo, dalle candele agli oggetti di legno o in ceramica e ai dolci tipici del luogo: zelten, strudel, strauben, ecc.

Innumerevoli le proposte collaterali, adatte a tutti i gusti: concerti natalizi per strada, affascinanti mostre di presepi, visite della città a bordo di un trenino o di una slitta trainata dalle renne di Babbo Natale o addirittura a cavallo di un cammello.

A tarda sera le città sono illuminate da meravigliosi spettacoli pirotecnici che ho ammirato sorseggiando il caldo e profumato 'Vin Brulè'.

1 commento:

Cavaliere oscuro del web ha detto...

I mercatini di Natale hanno molto fascino oltre alla tradizione.Ti auguro buone feste anche a te.Saluti a presto