lunedì 18 gennaio 2010

Shopping sfrenato o shopping mania?

In questo periodo, andando in giro per Milano nel quadrilatero della moda, ho notato tantissime persone, amanti dello shopping, in fila davanti ai negozi griffati, per acquistare qualcosa di inaccessibile e da non perdere assolutamente.
Non ancora del tutto ristabiliti dalle fatiche dello shopping natalizio, ecco che gli Italiani si apprestano a rituffarsi per le vie e i negozi del centro per un altro appuntamento da non mancare. Arrivano i saldi!


Già dai primi giorni di ribassi, i negozi sono stati presi d'assalto anche da molti turisti, complice la crisi, la voglia di evadere dalla routine, e la necessità di ritoccare il guardaroba con quel capo che manca all'appello dei regali scartati sotto l'albero, ma anche per togliersi lo sfizio di portare a casa un pò di lusso, senza spese eccessive.



Ma fate attenzione a non esagerare, perchè lo shopping sfrenato può diventare una vera e propria dipendenza. Per esempio se siete usciti con un amico/a, o siete andati dal dentista e poi siete rientrati con un abito da sera, con un nuovo telefonino, e con altre decine di cose che non servono, è probabile che abbiate un piccolo problema di shopping mania.

Ciò può derivare anche dalla ricerca di gratificazione personale. Infatti appena si arriva a casa subentra il senso di colpa. ''Quante bollette potevamo pagare con il corrispettivo dell'ennesima borsetta che va con tutto, o col nuovo telefonino?''
Alla fine giuriamo a noi stessi che non compreremo più niente per i prossimi dieci anni.

Secondo me, se ci dovessimo accorgere in tempo, dovremmo affrontare il problema con assoluta tranquillità, per interrompere la serie di acquisti compulsivi, e cercare di curare la dipendenza della shopping mania.
Fatto ciò, magari con l'aiuto di amici o del proprio medico, si potrà tornare a provare il sano piacere degli acquisti, senza sensi di colpa.

6 commenti:

Paola ha detto...

Sono venuta a mettermi tra i tuoi lettori e a conoscerti-
L'articolo sui saldi, fa riflettere: io, per dire il vero, non mi lascio convincere facilmente ad "andare per saldi"...un po' come per le offerte al super mercato:c'è chi compra un oggetto solo perché è un saldo o è scontato; ma io, se non mi serve quella cosa, può anche costare "niente", la lascio lì!
Ciao buona giornata

Stefano ha detto...

Cara Paola
Fai bene così. Si tratta anche di intelligenza personale, che ognuno di noi ha. Spero di non offendere nessuno!
Ciao Stefano

alessandra ingrid ha detto...

Ciao Stefano,

I saldi ? Impossibile cadere in questa trappola ,anzi io sono pigrissima, vangare tra masse di vestiti, no grazie e poi non è come comprare in tempi "normali" .Altro fattore ,per me da non sottovalutare ,è la questione finanziaria , non posso permettermi di spendere sfrenatamente ! Ho sentito che in un grande magazzino qui nei miei pressi si sono fatti a botte per una televisione ! Robe da ...matti?! ;)

Piacere di fare la tua conoscenza ,un caro saluto, ciao :)

Alessandra

Stefano ha detto...

Cara Alessandra
Il piacere di conoscerti è tutto mio. Da quello che scrivi, mi sembri una ragazza molto attenta.
Ciao, Stefano

Angelo azzurro ha detto...

Da parte mia, il problema non esiste. Quest'anno non ho ancora comprato niente in saldo

Stefano ha detto...

Caro Angelo Azzurro
La maggior parte delle persone non aspettano i saldi. Acquistano soltanto quando ne hanno proprio bisogno di una cosa.
Ciao, Stefano