martedì 16 marzo 2010

La nuova Giulietta dell'Alfa Romeo

Alcuni gioni fa si è svolta a Milano la presentazione dell'Alfa Romeo Giulietta. Già presentata al Salone di Ginevra ai primi di Marzo di quest'anno, l'auto è l'erede della 147.

Essendo un Alfista incallito, sono stato invitato da un Concessionario, assieme ad altri, a provare la nuova vettura.
L'esemplare che ho provato è stata la versione più sportiva, ovvero la 1750 TBi Quadrifoglio Verde, che ha avuto unanimi consensi, catturando l'attenzione anche delle altre persone presenti.


Nessuna riserva sulla linea della carrozzeria, che è piaciuta proprio a tutti, con particolare predilezione per la vista di tre quarti posteriore.
Gli unici appunti hanno riguardato la parte anteriore per le griglie e prese d'aria. Ma si tratta di dettagli.

Se la forma della carrozzeria si è rivelata vincente, qualche perplessità invece è stata manifestata in tema di interni.



La parte superiore dei pannelli delle porte, per esempio, è stata giudicata di aspetto troppo economico, mentre la plancia non ha suscitato grandi entusiasmi: pulita, razionale, ma forse un po' troppo freddina.
Molto apprezzato è stato invece il bagagliaio, dalla larghezza e profondità notevoli.




Ai clienti Alfa Romeo intervenuti è stato annunciato che, "ordinando la Giulietta entro due settimane dall'anteprima", potranno usufruire di un "corso di guida evoluta". Inoltre, sono disponibili 300 esemplari dell'edizione limitata "Rosso Competizione". Queste vetture sono numerate e avranno una targhetta con il numero dell'esemplare sul cruscotto.

I prezzi sono stati giudicati un po' alti dalla maggior parte delle persone, che invece di valutare il listino nudo e crudo, già si configuravano nella mente la Giulietta dei propri sogni aggiungendo qualche optional e, di conseguenza, facendo lievitare il costo.

Le versioni sono nove e due gli allestimenti proposti, Progression e Distinctive, più quello riservato alla versione sportiva, la Quadrifoglio Verde.

La gamma della Giulietta parte dalla 1.4 Turbo Benzina Progression da 120 CV che costa 20.451 euro per arrivare fino alla 1750 TBi 235 CV Quadrifoglio Verde per la quale sono richiesti 29.151 euro. Ai prezzi indicati bisogna aggiungere la messa in strada.

Le vendite dell'Alfa Romeo Giulietta comincieranno il prossimo Aprile. A me è piaciuta molto!

1 commento:

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Alfa nel suo segmento è sempre al top.Ti auguro una buona serata,saluti a presto