mercoledì 27 ottobre 2010

Perchè in Italia si verificano forti perturbazioni.


L'altra sera sono stato al Circolo della Stampa per ascoltare una conferenza sulla meteorologia.
Il relatore ha parlato soprattutto delle ultime perturbazioni avvenute in Italia.

L'Italia, come gran parte del Continente Europeo, -  raccontava  - si trova alle medie latitudini.
Infatti il 45° parallello, che rappresenta il punto medio tra l'Equatore e il Polo Nord, passa più o meno da Torino e da Piacenza.
Si tratta di un particolare fondamentale dal punto di vista metereologico. In ogni emisfero si distinguono infatti
tre grandi zone, dette ''celle'', con caratteristiche climatiche simili.
La più settentrionale è la cella polare che si estende dal Polo a circa 60 gradi di latitudine nord, seguita dalla cella a media latitudine che va da 30 a 60 gradi, mentre la più meridionale è la cella tropicale che si estende dall'Equatore fino a 30 gradi Nord.
Le medie latitudini sono una sorta di terra di mezzo tra l'aria fredda e l'aria calda equatoriale e tropicale.

E' il contrasto tra queste masse d'aria a generare le perturbazioni che interessano il nostro continente.
Nel periodo estivo, in particolare, l'aria tropicale, riesce a raggiungere latitudini più elevate, coinvolgendo il Mediterraneo e l'Italia.

Serata interessante!

Nessun commento: