lunedì 22 novembre 2010

Dieta mediterranea patrimonio dell'Umanità

Sì, è vero! La dieta mediterranea è patrimonio dell'Unesco.

Pane, pasta, frutta, verdura, olio extravergine di oliva e vino ai pasti non sono più solo gli elementi di uno stile alimentare, e di vita, il cui valore salutistico è da tempo provato scientificamente, ma sono patrimonio dell’Umanità. 




Dopo giorni di trattative a Nairobi, non sempre facili peraltro, la dieta mediterranea è finalmente entrata a far parte del Patrimonio culturale immateriale dell’Umanità dell’Unesco. Si tratta della prima pratica alimentare tradizionale al mondo ad essere iscritta nella prestigiosa Lista istituita dalla Convenzione Unesco del 2003, che conta 166 elementi iscritti da 132 Paesi. Una vittoria che vede unite Italia, Spagna, Grecia e Marocco, e in cui il nostro Paese con il Gruppo di lavoro istituito presso il Mipaaf, guidato da Pier Luigi Petrillo, ha avuto un ruolo di primo piano nella riscrittura, dopo la bocciatura di quattro anni fa, della candidatura.
Una vittoria che all’unanimità è stata dedicata a un uomo simbolo del Cilento, patria della Dieta mediterranea, il sindaco di Pollica, Angelo Vassallo, assassinato in un agguato il 5 settembre scorso, che aveva sostenuto con forza la candidatura della Dieta.

“La proclamazione della Dieta mediterranea, quale stile di vita sostenibile basato su tradizioni alimentari e su valori culturali secolari, rappresenta una svolta epocale nel processo di valorizzazione di usi e costumi legati alle diete alimentari dei vari popoli”, ha sottolineato il ministro Giancarlo Galan, che ha ricordato che per il prossimo anno si lavorerà alle candidature de “L’arte della pizza napoletana” e “La coltivazione ad alberello dello Zibibbo di Pantelleria.

2 commenti:

Adriano Maini ha detto...

Ottimo! Aggiungo una piccola nota di colore: qui nella mia provincia in tanti pensano di essere grandi cultori della dieta mediterranea ... ci sono, invero, tanti prodotti sani, originali e genuini, ma insomma Imperia non é l'ombelico del mondo ...

Stefano ha detto...

Caro Adriano
La Liguria è una delle tante regioni italiane dove si mangia veramente bene, come il pesce, il pesto e le verdure, soprattutto ad Imperia.
Ciao, Stefano