giovedì 17 febbraio 2011

150° Anniversario dell'Unità d'Italia



Iniziano i festeggiamenti del 150° Anniversario dell'Unità d'Italia


4 commenti:

Ambra dB ha detto...

Questa Unità è diventata fragile. C'è chi vuole spezzarla per resuscitare guelfi e ghibellini.
"Ahi serva Italia, di dolore ostello,
nave sanza nocchiere in gran tempesta,
non donna di province, ma bordello!"

Stefano ha detto...

Ambra hai ragione! Comunque complimenti per aver citato il VI° canto del Purgatorio. Sono in pochi a ricordarsi questi ancora attuali versi di Dante.
Ti saluto cordialmente e a presto.
Stefano

Adriano Maini ha detto...

Si potrebbe citare anche il Leopardi, per fare altro inclito esempio. Non ripercorrerò in questo caso il filo rosso che lega le aspettative illuminate di fine '700 alla Resistenza, passando, per l'appunto, per il Risorgimento, per guardare con profonda amarezza, invece, come stia arrivando troppo in sordina, ad usare un eufemisno, questo Anniversario.

Stefano ha detto...

Caro Adriano,
effettivamente questo Anniversario sta passando molto in sordina. Però bisogna ricordare,ai lombardi,veneti,liguri,ecc. e non solo ai piemontesi, che sono stati soprattutto loro a partecipare all'Unità d'Italia.
Buona serata. Stefano