giovedì 24 febbraio 2011

Alberto da Giussano è veramente esistito?

Sono cittadino di Legnano ormai da alcuni anni, e l'altra mattina mi trovavo in piazza Monumento ad aspettare un mio amico che arrivava da Milano. Nell'attesa, guardando questa enorme statua di Alberto da Giussano,  mi è venuto un dubbio, cioè se questa figura leggendaria fosse mai esistita?




Come tutti sanno il 29 maggio 1176 si svolse nei pressi di Legnano la famosa battaglia che vide la Lega Lombarda opposta all’esercito imperiale di Federico Barbarossa, la Lega fermò l’avanzata del Tedesco con il contributo determinante di Alberto da Giussano. A questo punto mi è sembrato lecito chiedermi, ma chi era questo eroico cavaliere?



Precedentemente avevo già fatto alcune ricerche storiche e letterarie, ed ero giunto ad una conclusione,  più volte affermata da alcuni storici, ma ignorata con nonchalance dai leghisti per un motivo fin troppo ovvio, che Alberto da Giussano non fosse mai esistito, è stato un parto della galoppante fantasia del milanese Galvano Fiamma, frate domenicano che scrisse una cronaca di quella battaglia vittoriosa all’incirca a metà del XIV secolo ad esclusivo beneficio del signore di Milano Galeazzo Visconti.
A questo frate si deve molto sui racconti e fatti della Battaglia di Legnano, per esempio il racconto del volo delle colombe bianche dal Carroccio alla Basilica di San Simpliciano a Milano. Altri rigorosi storici dell'epoca non fanno cenno dell'esistenza di Alberto nel periodo della Battaglia.

Nel frattempo, mentre fantasticavo, era arrivato il mio amico il quale non riusciva a trovarmi, perchè mi ero spostato sotto il Monumento per cercare qualche traccia. Invece l'appuntamento era sempre nella Piazza, ma  all'angolo della Stazione.

Nonostante i miei dubbi, rimane lo stesso uno dei protagonisti della storia di quel periodo.
Secondo me, Alberto da Giussano è un eroe Italiano, non padano. Appartiene a tutti noi, come la saga del Carroccio e della Compagnia della Morte. Che ne dite?

5 commenti:

Anonimo ha detto...

w l'italia

Ambra dB ha detto...

Sono assolutamente d'accordo con te. Le leggende o la storia dell'Italia ovunque siano accadutre, non immporta in quale regione, appartengono all'Italia.

Stefano ha detto...

Ciao Ambra
Grazie per essere passata dal mio blog.
La storia è storia!
Buona serata, Stefano

Stefano ha detto...

Caro Anonimo
Anch'io dico W l'Italia
Ciao

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Condivido in pieno;era un eroe italiano.Saluti a presto