domenica 17 aprile 2011

Una serata fra due amiche




Una barzelletta un pò così.!.?.!
Me l'ha raccontata ieri sera un mio amico in dialettoVeneto. Non sò se piacerà in Italiano.

 
Due amiche dopo aver convinto i mariti, riescono ad uscire a cena da sole per svagarsi un pò.
Fra una chiacchera e l'altra e dopo due bottiglie di buon vino, lo champagne, i limoncelli e qualche amaro, si fa molto tardi e decidono di tornare a casa.

Completamente ubriache escono dal ristorante e mentre camminano nella notte sentono l'impellente bisogno di fare ''pipì''. Una dice:

- Entriamo in quel cimitero, li' non ci vedra' nessuno.
Cosi' la prima si sfila le mutandine, la fa in un angolo e usa gli slip per asciugarsi, poi li butta.

L'altra, che porta biancheria intima firmata alla quale tiene molto, si sfila le mutandine le mette in tasca e stacca un nastro da una corona di fiori  per asciugarsi.

La mattina dopo il marito della prima telefona all'altro dicendo:

- Sono un uomo distrutto, mia moglie e' tornata alle 5 di mattina, ubriaca fradicia e senza mutande...

L'altro risponde:

- Non dirlo a me, la mia e' tornata ubriaca, senza mutande e con una coccarda rossa dietro, con su scritto: "Non ti dimenticheremo mai, Pino, Lucio, Antonio, Gino e tutti gli amici della Palestra"...!

7 commenti:

Ambra ha detto...

Una barzelletta tremenda però divertente:-)

Stefano ha detto...

Grazie Ambra
E' stata più divertente quando me l'hanno raccontata in dialetto veneto. Si fa quel che si può! Ciao Stefano.

Erika ha detto...

Concordo con Ambra. Ciao e Serena Domenica delle Palme

Stefano ha detto...

Ciao Erika
questa barzelletta l'ho riportata fedelmente così,come me l'hanno raccontata!!!
Buona serata anche a te
Stefano

Un tocco di Rosa ha detto...

Premetto che (forse per il fatto che non vivo in italia) non so cosa sia la coccarda, ma per il semplice motivo della mia logica ed immaginazione, alla fine sono scoppiata a ridere che me corso mio figlio quì chiedendomi cosa stia leggendo... hahahaha forte Stefano... e con tutto il mio sorriso smagliante che ti auguro tante tante belle cose.

Stefano ha detto...

Cara Rosa
la coccarda è un nastro colorato con scritto in oro i nomi, e si mette di solito in una corona di fiori per un funerale. Sono contento che hai riso moltissimo e che sei passata dal mio blog.
Ciao e Buona Pasqua.
Stefano

wayne ha detto...

Ahahahaha