venerdì 3 giugno 2011

Una strana soddisfazione

Non l'avevo mai fatto in vita mia! Ho piantato dei pomodori nell'orto di mia suocera. Di solito ogni anno, soprattutto d'estate, taglio l'erba e le siepi del prato, ma non ho mai curato e coltivato un orto.
Eppure questa volta l'ho fatto! Per me è stato uno strano avvenimento. Prima della piantagione, ho dissodato il terreno con la vanga per renderlo più soffice, poi ho messo del letame, infine ho scavato delle piccole buche ed ho interrato le piantine che precedentemente avevo comprato in serra.



Da adesso in avanti sono in attesa della crescita di queste dodici piantineSei sono di qualità San Marzano e altri sei Cuore di Bue. Chissà se saranno buoni ! E' vero che sono stati ''messi a terra'' un pò in ritardo, come dice il mio vicino di casa, agricoltore di professione, ma non m'importa molto, li mangerò a fine agosto o a settembre.
Voi direte: 'Non ha fatto niente di nuovo, l'orto ormai lo coltivano in molti'. E' vero!
Ma vi confesso che ho provato un'estrema soddisfazione che non ho mai avuto prima, forse per me sarà stata la novità. Durante l'attesa e la crescita dei pomodori sarà molto bello.


 C'è un  proverbio che dice: ''Chi si accontenta, gode'', ed io mi sono accontentato di poco.
A fine estate, vi prometto che vi farò sapere come è andata!

20 commenti:

Lara ha detto...

Ciao Stefano, credo che avere anche solo un piccolo orto, sia una grande soddisfazione. Già il contatto con la terra procura piacere, senza contare il fatto che di questi tempi è anche ... prudente.
Un caro saluto e tienici aggiornati :)
Lara

chiara ha detto...

Complimenti!!! sei stato bravissimo e per me è una grande cosa, che darà una grande soddisfazione, anche se dovesse fare un solo pomodoro!!! Il prox anno pianta anche altri ortaggi!!!

Galatea ha detto...

Si prova una soddisfazione enormeeee :D io non ho terreno purtroppo, ma nel terrazzo ho un albero di pesco, di arancio, di limone e di media mi fanno fanno una decina di frutti l'uno, ma non importa è troppo bello vederli crescere e poi il gusto è così diverso :D una volta fo piantato in un vado molto grande la zucchina ed ho raccolto i fiori per fare una sola frittatina, ma che frittata eheheh

Gianna ha detto...

Una bella soddisfazione, Stefano!

Sandra M. ha detto...

Non è una piccola cosa, per niente! E vedrai che sensazione staccare un pomodoro caldo di sole ed addentarlo al volo!

Stefano ha detto...

Ciao Lara
è vero! Con i tempi che corrono avere un orto sei più sicuro! Ti farò sapere. Grazie e ciao.
Stefano

Stefano ha detto...

Ciao Chiara
Il prossimo anno spero di fare un orto come si deve. Pianterò zucchine ed anche insalata.Grazie.
Stefano

Stefano ha detto...

Carissima Galatea
Hai ragione quando dici che il gusto dei prodotti del tuo orto è genuino ed ha un sapore molto buono. Ti ringrazio di essere passata dal mio blog. Ciao, Stefano

Stefano ha detto...

Cara Gianna (Stella)
è vero che per me è una grossa soddisfazione.
Ti saluto cordialmente. Ciao, Stefano

Stefano ha detto...

Ciao cara Sandra
Ti racconterò più avanti la sensazione che avrò provato mangiando i pomodori da me coltivati!
Buona serata. Stefano

Adriano Maini ha detto...

Complimentissimi! Detta da un pigro come il sottoscritto.

Stefano ha detto...

Ti ringrazio Adriano,
ma ti confesso che anch'io in genere sono pigro!
Ciao, Stefano

Ambra ha detto...

Ma è un'esperienza bellissima! Veder crescere le piantine, coglierne i frutti è qualcosa che può dare grande piacere. Altro che accontentarsi di poco. E' qualcosa realizzato con le proprie mani che hanno permesso la nascita e il risveglio della natura.

Stefano ha detto...

Ambra,
Essendo la prima volta che faccio l'orto, effettivamente mi ha dato gioia ed entusiasmo.
L'anno prossimo sarà uguale? Vedremo...
Ciao, Stefano

Erika ha detto...

Ciao Stefano! Vedo con piacere che ti sei dato all'agricoltura. Noi una volta avevamo una villa al mare con giardino e orto e mio marito si divertiva a zappare, piantare e seguire la nascita e la crescita delle varie piantine.Vedrai che soddisfazione quando andrai a raccogliere i frutti del tuo lavoro.L'entusiasmo non ti verrà mai meno.
Buona domenica!

Ninfa ha detto...

Sì, ti capisco benissimo, è proprio una soddisfazione poter avere la possibilità di mangiare qualcosa che si è prodotti da soli, gli ortaggi hanno tutto un altro gusto. Io sto seguendo la crescita di tre piante di pomodorini in una vasca nel terrazzo di mia mamma e ti dirò che mi piace moltissimo, anche se cosa vuoi che producano tre piante...ma come dici tu: "Chi si accontenta, gode". Ciao, Stefano!

Stefano ha detto...

Cara Erika
Mi sono dato all'agricoltura per caso. Adesso aspetto con pazienza di assaggiare almeno un pomodoro della mia 'sudata' produzione!
Ho visto le tue foto fatte a Bologna. Splendide!
Saluti a te e marito. Ciao Stefano

Stefano ha detto...

Ciao Ninfa
Le mie piante sono dodici, quindi dovrei avere una ''grande produzione'' di pomodoro.
A parte gli scherzi, non sò come andrà a finire perchè attualmente non li curo come si deve, perchè l'orticello non è sotto casa mia, ma molto lontano.
Speriamo in bene. Carissimi saluti. Stefano

Krilù ha detto...

Caro Stefano comprendo benissimo la tua soddisfazione, ricordando il mio entusiasmo quando, dopo aver seminato del radicchio "Milano" sotto la guida del mio papà, vidi spuntare le prime tenere pianticelle. Uno stupore e soddisfazione incredibili, mentre il mio papà mi prendeva bonariamente in giro, divertito dal mio entusiasmo.
Ormai, io e mio marito, facendo tesoro dei suoi insegnamenti siamo diventati dei provetti ortolani e sulla nostra tavola ci sono sempre gli ortaggi coltivati da noi che, ti assicuro, hanno proprio un sapore speciale.

Stefano ha detto...

Ciao Krilù, come stai?
Grazie per essere passata dal mio blog.
Hai ragione per quello che dici! Speriamo che, con l'esperienza, diventerò un bravo e piccolo agricoltore come Voi! Ti saluto caramente assieme a tuo marito. Ciao
Stefano