lunedì 24 ottobre 2011

Il processo ai topi


In montagna, dalle parti della Val Venosta, dove sono stato ad agosto (quando faceva molto caldo in pianura), mi hanno raccontato una bella e strana storiella locale, ovvero un processo fatto ai topi, che voglio condividere con voi. Questo immemorabile processo che venne fatto ai topi tra il 1519-1520 è una storia tratta dagli atti giudiziari di quell'epoca ma che si tramanda in Alto Adige anche da padre in figlio.

Si racconta infatti che il conte Alberto III di Tirolo trasferì il Tribunale da Malles a Glorenza, allora unica ''vera città'' della Val Venosta.
Venerdì, 21 ottobre 1519, Simon Fliess di Stelvio si presenta davanti al giudice Wilhelm Hasslinger e annuncia che il Comune di Stelvio intende denunciare i topi perché questi avrebbero fatto immensi danni ai prati e campi. Il giudice apre il processo e ordina come difensore per i topi Hans Grienebner, cittadino di Glorenza e come accusa Minig Schwarz di Stelvio.
La prima udienza fu stabilita per il 26 ottobre 1519. Venne fatto un vero processo con testimoni, domande e risposte e così andò avanti fino al 2 maggio 1520.
Negli atti giudiziari i topi venivano chiamati ''animaletti fastidiosi'', non ragionevoli, che da sempre popolavano il paese di Stelvio. Il difensore degli ''Stelviani'' però annuncia che, se i topi avrebbero potuto rimanere, la gente di Stelvio si sarebbe sentita costretta a lasciare il paese.
Così il giudice sotto pressione condanna i topi all'espatrio. Ma il difensore dei topi disse che, se i poveri animaletti dovevano lasciare la loro terra, si deve prevedere una nuova patria per i topi.
Visto che questa non si trova nella zona di Glorenza, si deve costruire un ponte attraverso l'Adige.
Inoltre si deve garantire la sicurezza dei topi, chiudendo in casa gatti e cani e che i topi ammalati e le tope incinte possono rimanere altre due settimane.
Il Tribunale era d'accordo e annuncia la Sentenza: ''I topi devono lasciare la zona di Stelvio entro due settimane e durante il loro viaggio, viene garantita la loro sicurezza.''

3 commenti:

Paola ha detto...

Veramente bello e originale questo racconto. Ciao Stefano
Paola

Stefano ha detto...

Cara Paola
Ti ringrazio molto! Sicuramente è molto originale. Ciao

Ambra ha detto...

Da non credere. Gli uomini sono proprio matti. Ma poi saranno davvero riusciti a far espatriare i topi?