venerdì 21 ottobre 2011

L'angolo del buonumore

Nella giungla


Un abitante  di un piccolo villaggio dell'Africa si dirige verso la cittadina più vicina con il suo cane.
Il cane si divincola, spezza il guinzaglio e scappa nella giungla.Mentre sta cercando il suo padrone,vede un leopardo che si avvicina con il chiaro intento di mangiarselo.
Il cane va in panico, ma in una frazione di secondo vede a terra delle ossa.
Allora si mette di schiena al leopardo e comincia a succhiare un osso mentre attende l'arrivo del felino.
Quando il leopardo è a portata di orecchio, il cane dice: ''Mamma mia quanto era buono questo leopardo! Chissà se qua intorno ce ne saranno altri...''.
Il leopardo impaurito si dà alla fuga e scappa nel bosco. Da un albero lì vicino una scimmia assiste alla scena e decide di sfruttare questa informazione a suo vantaggio. Si reca alla tana del leopardo e gli racconta tutto sperando che lui diventi il suo protettore. Il leopardo dice: '' Portami da questo cane! Mi ha ridicolizzato sul mio territorio! Monta sulla mia schiena e conducimi da lui e ti renderò questo servizio''.
Il leopardo e la scimmia si dirigono verso il cane. Il cane però ha intuito qualcosa, quindi si mette di nuovo con la schiena verso i due animali che stanno arrivando ed esclama: ''Vedi a fidarsi delle scimmie... Lo sapevo che non le dovevo dire niente! E' mezz'ora che l'ho inviata a cercare un altro leopardo e non è ancora ritornata!!!''

7 commenti:

Ambra ha detto...

Insomma il cane, nonostante sia piccolo e minuto rispetto al leopardo e alla scimmia, è il più furbo e il più intelligente di tutti.

Stefano ha detto...

Ambra
Il cane, secondo me, è uno dei più intelligenti del regno animale. Un abbraccio

Adriano Maini ha detto...

Conoscevo già questo grande apologo ... canino, che si rilegge sempre volentieri!

Stefano ha detto...

Caro Adriano
penso che sia soltanto una semplice barzelletta che mi hanno raccontato,
Ma, come dici tu giustamente,ricorda le'apologie'degli antichi Romani o dei Greci, in cui introducevano nelle favole, a fini educativi,a parlare di animali o cose.
Cordialmente ciao

Alberto ha detto...

Ah, la furbizia! Del resto la volpe non è, più o meno, un cane selvatico?

Stefano ha detto...

Ciao Alberto
hai proprio ragione! Forse la volpe è ancora più furba perchè, essendo rimasta selvatica,deve cercarsi il cibo, più dei cani.
Stefano

Francesco Zaffuto ha detto...

l'apparire qualche volta ci difende