lunedì 12 marzo 2012

Il salotto di Milano



La Galleria Vittorio Emanuele, chiamata anche 'il salotto di Milano', è a forma di croce ed è costituita da un passaggio pubblico coperto, che collega tra loro piazza della Scala e piazza Duomo, con due vie perpendicolari. Fù costruita fra 1864 e 1878 ad opera dell’architetto Giuseppe Mengoni, in stile eclettico tipico della seconda metà dell'Ottocento milanese con grottesche, cariatidi, lunette e lesene. 

Durante gli anni sessanta del secolo scorso, la Galleria è stata interessata da un rinnovamento della pavimentazione. Nel pavimento, in corrispondenza dell' Ottagono centrale è realizzato a mosaico il simbolo dei Savoia. Sui lati sono presenti 4 stemmi di città: Torino (dove è raffigurato il Toro e i turisti gli schiacciano le ''balle''), Roma, Firenze e Milano. Nella volta, sono raffigurati i continenti di Africa, Asia, Europa e America.


Nella Galleria hanno sede diversi eleganti negozi, ristoranti come il Savini, bar, caffè, librerie come Bocca, Garzanti o Rizzoli, negozi di abbigliamento che richiamano sia i milanesi che i turisti. Unitamente a Via Montenapoleone e Via della Spiga, è considerata una delle sedi dello shopping di lusso meneghino.
La Galleria è valida anche come riparo dalla pioggia perchè ci sono gli unici portici di tutta la città, che da quì arrivano sino a piazza San Babila. 


Dalla volta centrale filtra una bella luce soffusa e stando seduti ai tavolini dei bar o dei ristoranti si gode ''il passeggio'' o ''passaggio'' di molti personaggi  normali o totalmente strani. 
E' un luogo di transito per affaccendati manager o di sosta per incantati e curiosi turisti, e  mostra il variegato volto della città con le sue numerose sfaccettature.

Provate a sedervi o a fermarvi almeno per soli cinque minuti e poi osservate tutta la gente che passa da lì! Sarà fantastico...

8 commenti:

Anna D. ha detto...

Caro Stefano
ho fatto come hai suggerito.
Mi sono fermata alcuni minuti, vicino alla libreria Rizzoli, ed ho osservato le persone che passavano. Hai proprio ragione, ho visto passare tanta gente strana ed originale. Grazie, Anna D.

Sandra M. ha detto...

Lo facevamo spesso, mio marito ed io quando abitavamo da quelle parti....vero...un gran bel salotto.

Stefano ha detto...

Cara Anna
Ti ringrazio per aver seguito il mio consiglio. Ciao, Stefano

Stefano ha detto...

Carissima Sandra
non sapevo che tu abitavi da queste parti!
Quindi hai già provato ad andare ed osservare quello che succede nel salotto di Milano!
Ciao, Stefano

Ambra ha detto...

Stefano, passo per un saluto. L'ho fatto spesso di sedermi in galleria e di guardarmi intorno, c'è un mondo variegato e coloratissimo.

Stefano ha detto...

Carissima Ambra
grazie per essere passata da me. Anch'io ti saluto cordialmente e me lo immaginavo che questa prova in Galleria tu l'avessi già fatta, abitando a Milano. Ciao

Adriano Maini ha detto...

Quante cose non sapevo di questa Galleria che pur conosco, pur non abitando a Milano. Da quando ero bambino - e allora si trattava di un'emozione particolare - a momenti di vita adulta - con occasioni in cui l'ho vista strapiena di persone -!

Stefano ha detto...

Caro Adriano
leggo che hai tanti bei ricordi della Galleria e di Milano!
Saluti