venerdì 15 giugno 2012

''L'ultima cena'' di Tintoretto a Milano



Ieri sono andato al Museo Diocesano a vedere il famoso quadro di Tintoretto ''L'ultima cena'', che si trova a Venezia nella chiesa di San Polo, ma di passaggio a Milano per pochi giorni.
In viaggio da Roma a Venezia «L’ultima cena» di Tintoretto (dipinta tra il 1574-1575) fa una breve sosta dal 14 al 19 giugno resterà esposta al Museo Diocesano, gratuitamente e con orario speciale fino alle h.24.

Un’occasione unica per ammirare il dipinto che il 20 riprenderà il suo cammino verso casa, ovvero come ho già detto prima, verso la chiesa veneziana di San Polo. Grazie a un accurato restauro, la tela per la prima volta ha potuto lasciare Venezia, dove venne commissionata dalla Scuola del Sacramento della chiesa.
E forse nasce anche da lì l’ispirazione di Tintoretto (vero nome Jacopo Robusti 1519-1594) che, allontanandosi dalla classica iconografia, alla scena dell’annuncio del tradimento preferisce quella dell’Eucarestia.
Cristo, con un gesto che preannuncia l’imminente sacrifico sulla croce, porge il pane a due Apostoli, mentre, in riferimento all’attività assistenziale della scuola, due commensali offrono del cibo a un uomo e a un bambino sistemati sul pavimento.
Il dinamismo della composizione è intenso e vitale: i personaggi si muovono con naturalezza sulla scena, contribuendo a rendere il clima «leggero» e familiare.

Molto bello e vale la pena andarci, chi può!

4 commenti:

Adriano Maini ha detto...

A Milano mi sono perso per pochi giorni questa occasione, dunque!

Stefano ha detto...

Peccato, Adriano
Comunque la potrai vedere a Venezia, quando ti capita andarci.
Ciao

Alice ha detto...

Grazie Stefano per avermelo segnalato. Sono andata ed è molto bello. Saluti, Alice

Stefano ha detto...

Cara Alice
sono proprio contento che il quadro di Tintoretto ti sia piaciuto. Buona giornata.