venerdì 12 ottobre 2012

Il reggiseno


AUSTRIA:TROVATO REGGISENO DEL '400,ASSOMIGLIA A MODELLI OGGI

Al mare le donne ormai indossano bikini molto eleganti, ed osservandole, mi sono chiesto soprattutto se il reggiseno fosse un'invenzione moderna.
Storicamente so che gli antichi Romani apparentemente non apprezzavano la vista dei seni femminili troppo grandi, quindi le signore adottavano una serie di accorgimenti atti a ridurre il seno, ovvero:

Il mammillare era una fascia di cuoio che serviva per appiattire e contenere la crescita, mentre lo strophium sosteneva senza comprimere.
Per seni più abbondanti, si ricorreva al cestus, un corpetto di cuoio morbido, o addirittura ad una specie di corsetto, che dall'inguine arrivava alla base del petto (il mito narra che fu Venere ad inventarlo e a consigliarlo a Giunone, notoriamente prosperosa, alla quale si deve l'aggettivo giunonica).

Comunque il primo esempio documentato di reggiseno, nella sua concezione odierna, è stato ritrovato nel Castello di Lengberg, in Tirolo, e risale alla metà del XV secolo. I pezzi di lingerie erano nascosti sotto un asse di legno del pavimento. La scoperta e' che le donne, nel Medioevo, lo usavano già, ed era assolutamente simile a quello dei nostri giorni. Con tanto di 'coppe'.
La rivelazione sensazionale è che sono stati ritrovati quattro reggiseni usati fra il 1440 e il 1485. Sono i più antichi della storia della moda.

Nel tempo il reggiseno si è evoluto fino a diventare ormai un elemento di eleganza, design e moda.

9 commenti:

Ambra ha detto...

Ma che bella questa storia del reggiseno. Non sapevo che avesse origini talmente antiche!

Krilù ha detto...

Molto interessante questa storia del reggiseno.

DIANA. BRUNA ha detto...

Che bella la storia del reggiseno...quante cose s'imparano da te.
Ciao
Bruna

Stefano ha detto...

Ciao Ambra
tantissime cose hanno quasi sempre antiche origini. Ciao

Stefano ha detto...

Krilù, sono contento che questa storia ti sia piaciuta! Ciao

Stefano ha detto...

Grazie Diana Bruna
Siccome sono curioso, mi piace conoscere da dove derivano alcune cose. Ciao

Adriano Maini ha detto...

Intensa pagina di storia. Di quegli aspetti sin troppo trascurati da tanti pomposi libri ufficiali.

Stefano ha detto...

Caro Adriano
Sei sempre lucido nei tuoi commenti! Grazie e ciao

Sandra M. ha detto...

Caspita, così antico?!
Sempre una gran tortura, però...almeno a mio parere.