mercoledì 10 giugno 2015

Pantelleria, isola lavica

Sono stato in vacanza per alcuni giorni in un ''dammuso'' di Pantelleria, abitazione di retagio arabo, che con le sue linee architettoniche si contestualizza alla perfezione con il paesaggio pantesco, e mi sono immerso nell'ambiente rurale dell'Isola di Pantelleria!


I Dammusi
Conosciuta soprattutto per la sua bellezza selvaggia, il mare splendido, impervio e quasi privo di spiagge, ma godereccia con piatti esotici di origine araba, tipo il Kuskus, i Capperi, l'uva Zibibbo e inoltre con il famoso vino moscato dolce ''Passito di Pantelleria''.
Quest'isola, come tante altre trascurate d'inverno, nei lunghi mesi caldi vive il suo momento di gloria, sia culturalmente che sportive, perché vengono organizzati numerosi eventi.

Dal lato storico Pantelleria conserva numerosi resti monumentali dell'antichità.
I più esclusivi sono quelli che compongono l'area di Mursìa e Cimillia, ovvero l'abitato capannicolo dell'età del Bronzo, con un monumentale muro di fortificazione, e la relativa necropoli dei Sesi. Numerose sono anche le testimonianze dell'antica Cossyra, visibili sulle collinette di San Marco e Santa Teresa.

Paesaggio selvaggio
 
Nell'isola si trova la Riserva Naturale e un ampio Lago (lo specchio di Venere) il cui bacino occupa i resti di una caldera vulcanica.



Lo Specchio di Venere

Pantelleria è un'isola che si caratterizza anche per la singolarità del suo paesaggio, nel quale agli elementi naturali (tavolieri di colate laviche, coni vulcanici, cale e faraglioni) si aggiungono tipici manufatti creati dall'uomo. Esempi:

  • I muri a secco, con la funzione di utilizzare il pietrame esistente, bonificando e contenendo il terreno coltivabile e delimitando la proprietà fondiaria.

  • I giardini Panteschi, tipiche costruzioni cilindriche in muratura di pietra lavica a secco con la duplice funzione di bonificare il terreno dall'eccesso di pietrame e di proteggere gli alberi di agrumi piantati all'interno dal vento e dalla salsedine. Ne esiste uno gestito dal FAI

  • I dammusi, come ho detto già all'inizio, sono fabbricati rurali di pietra lavica, cubici, con aperture ad arco a tutto sesto e tetti bianchi a cupola, costruiti in modo da raccogliere l'acqua piovana.

  • 
    Arco dell'Elefante


    Propongo  a tutti  di visitarla, almeno una volta!

    4 commenti:

    Luigi ha detto...

    beato te Stefano!!!
    Mi piacerebbe esplorarla presto quest'isola...

    Annamaria ha detto...

    Bellissima isola, Stefano!!! Ci ho passato una splendida vacanza tanti anni fa! Tu ne hai fatto una perfetta descrizione.
    Grazie!!!

    Stefano ha detto...

    Ciao Luigi
    Essendo ormai in pensione, posso scegliere liberamente!
    Pantelleria è una splendida isola e ti consiglio di andare,
    se soffri il caldo, nel mese di settembre. Sicuramente troverai
    meno gente. Un caro saluto.
    Stefano G.

    Stefano ha detto...

    Grazie a te Annamaria
    sei sempre gentile! Pantelleria è un'isola in cui ti riposi
    veramente. Ciao.
    Stefano G.