mercoledì 29 novembre 2017

La ''bottega e il bistrot'' di Lapo

Domenica scorsa sono andato a visitare, il Garage Italia Customs, che è stato inaugurato all'inizio di Novembre a Milano. Finalmente si è concretizzata, con una ristrutturazione dell'Architetto Michele De Lucchi, la nuova idea di Lapo Elkan (nipote dell'Avv. Agnelli), ovvero una specie di atelier dove artigiani d'eccellenza personalizzano ogni tipo di mezzo di trasporto, a secondo dei gusti della clientela.
Guardando la lista, sia del bar che del ristorante, non mi è sembrato una ''bottega'' con prezzi modici e nemmeno il ''bistrot'', visto che lo gestisce Carlo Cracco (famosissimo Chef della TV).

Lo storico ex distributore Agip, voluto da Enrico Mattei in Piazzale Accursio a Milano, torna finalmente ai passati splendori dopo un lungo periodo di incuria per ospitare la nuova sede generale di Garage Italia. La struttura che risale ai primi Anni 50, grazie al suo tetto ad U, sin da subito era apparsa diversa rispetto ai tradizionali distributori.

Garage Italia - Esterno
 
Essa è basata su più piani, con tanti richiami al mondo auto: al piano terra c’è una nuvola composta da oltre 1.100 modellini di autovetture, sospese sopra l’area Bar, e troviamo anche un simulatore professionale per guidare ‘in pista’ una Ferrari GT.
Al primo piano, dove è situato il Ristorante Garage Italia, c’è al centro la carrozzeria di una Ferrari 250 GTO trasformata in cocktail station, e sul soffitto la sagoma di una pista elettrica giocattolo.

Il Bistrot interno con la Ferrari
Al piano sottostante, quello dei servizi igienici, non manca la creatività: l’interno di una barca Riva, con lavandini e sanitari in acciaio di color rame e il teak per pavimento e pareti.

In sintesi è un locale alla moda e ne vale la pena andarci almeno una volta per curiosità!
Il garage Italia si trova precisamente in Viale Certosa, angolo Piazzale Accursio 86 a Milano.

4 commenti:

Irma ha detto...

Come mai Lapo non fa qualcosa del genere anche
a Torino? Comunque dovrebbe essere bello.
Grazie Stefano

Stefano ha detto...

Non lo so, cara Irma. Il locale è molto bello ed originale.
Grazie a te che sei passata dal mio Blog. Ciao

Luigi ha detto...

interessante Stefano; quindi il rampollo scomodo della celebre casata non fa solo disastri!!!
Buon fine settimana

Stefano ha detto...

Caro Luigi
da quel che so mi sembra che Lapo, dopo tante peripezie,
stia mettendo la ''testa a posto.''
Grazie e cari saluti